PNL

"Sibérie (Traduzione Italiana)"

[Strofa 1: Ademo]
Sfiorare la mia pelle è inutile, la mia pelle è la Siberia
Se il mio cuore avesse un viso, lo chiameresti "Seal" o "Ribéry"
Striscio in questo mondo e vedo il tuo lucidalabbra che striscia sui cazzi
Prendi il mio, risparmiami di ascoltare la merda che blateri
Se il cuore diventa nero è colpa delle tue colpe che rimangono nella luce del mio eco
Immagino pensi che io sia malvagio a causa dei miei stati d'animo, non capisci niente dietro al sipario
Se tutto questo in poche parole racconta il mio odio, prega che un giorno cambi trama
E il giorno che parlerò d'amore può essere che dirò che n'è valsa la pena
Ho visto più o meno 400 facce dell'essere umano, scure tanto quanto possono esserlo
La città è grande, voglio solo fare un giro, libero come Onizuka
La rosa è grigia, la bandiera è rossa, alzo il pollice, il tempo ride
Cosa, esco troppo? Aspettami, il passato mi passa la camicia di forza
Ho dei peccati che dovrò pagare, il mio lato "haram" resta sempre indomito
Io sono diverso, ppo-ra con la ginga, tra vent'anni mi ascolterai e dirai "Pelè"

[Ritornello: Ademo & N.O.S]
La terra gira, giro su me stesso, vedo tutto al contrario, tutto al contrario
La terra gira, giro su me stesso, vedo tutto al contrario, tutto al contrario
La terra gira, giro su me stesso, vedo tutto al contrario, tutto al contrario
La terra gira, giro su me stesso, vedo tutto al contrario, tutto al contrario


[Strofa 2: N.O.S.]
Ho difficoltà con il loro mondo che noi non frequentiamo, siamo venuti solo per fotterlo (bang bang bang)
Non potrebbero capire l'ambizione di fottere tutto senza spiegarglielo (tutto affanculo)
E più mi allontano dalla miseria, più sento che la verità non è lontana
E anche se ti piaccio, a volte mi incazzo con te di non esserci stata quando non ero niente (vai a farti fottere)
Voglio vivere come un leone senza aver conosciuto le regole, avendo conosciuto il mio cuore (bang bang bang)
E c'è chi preferisce i soldi, una vittoria stretta dalle catene
Sono lo stesso ma meno peggio, lo stesso nel peggio, dipende dal dolore
Hanno distrutto le nostre torri, non distruggeranno l'impero che abbiamo costruito nei nostri cuori
Dei sogni troppo egoisti per viverli
Io, io sono troppo diverso per sapere chi sono
Non mi sento a casa da nessuna parte, così passo il tempo a scappare
A trascinare quelli che amo dietro di me vendendogli un futuro
Non vedo più la differenza tra le groupies e le femmine
Tra sti cazzo di uomini e i fan

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #
Copyright © 2018 Bee Lyrics.Net