Claver Gold

"Intro(Sensei)"

[Testo "Intro-Sensei EP"]

[Intro]
Sotto la guida delle sette stelle che si susseguono nella volta celeste
E' stato tramandato di generazione in generazione per 1800 anni l'Hokuto Shinken
Un Kenpo arcano e micidiale che mediante la concentrazione della propria
Energia nei colpi e la pressione dei punti segreti presenti nel sistema circolatorio nemico
E' in grado di distruggere il corpo di questi, dall'interno

A causa del potere distruttivo di quest'arte marziale
Il compito di custodirla, è sempre stato affidato ad un unico successore
Attraverso la trasmissione in linea di discendenza diretta da padre in figlio

Gold-GoldOne
Gold-GoldOne
Hey
DJ West...

[Strofa 1: Claver Gold]
Nato, lo stesso giorno di Bambaataa
Capo prendi fiato che la storia è appena cominciata
Il nome è Gold, West e RooR ecco la soffiata
Di chi rappa come me e non se l'è mai cantata
Adesso tutto è strada
La confusione vaga
Risplende come Vega
Brutta piega bella raga
E' andata sempre magra
Tu pompa Lady Gaga
Con la tua compa di coglioni a casa per la caga
Non ti sei fatto sotto
E te la sei fatta sotto
Qui non è patta mo si impatta e sentirai che botto
Generazione figlia della radiazione russa
Bussa alla tua porta la mia testa morta e ancora pulsa
Dalla Bastiglia a Bolo miglia in giro solo
Piglia mezzo di sto pezzo te lo spezzo e poi vedrai che volo
Tu schierati con loro
Compra catene d'oro
Fuori dal gruppo voi cenere in mezzo a froci in coro
Con Ade, Pisi, Boro peso avvolto adesso stendo
Canne d'un metro barre retro già ci stai tradendo
'Gnoranti del talento, parte del fallimento
E non preoccuparti che la scena sta solo dormendo


[Scratch: DJ West]

Pe-Pe-Per-Per ogni re una regina
Era-Era-Era-Era meglio una bagascia

[Strofa 2: Claver Gold]
Qualcuno ancora rappa invece di restare muto
Sei diventato ciò che non avresti mai voluto
Sei sceso nell'imbuto
Caduto nel buco del culo del rap benvenuto
Passo e chiudo
Vieni a darmi il saluto
Sacra scuola d'Hokuto
Il tempo vola, il cielo è viola e tu non sei cresciuto
Non canto col vocoder, non faccio le crossover
Ti credi il king ma al massimo puoi fare solo adobe
Che tanto la tua suora prima o poi ti lascia
Sotto terra come l'ascia, era meglio una bagascia
Il cerchio si sfascia e la vita si inclina
Per ogni re una regina (ooohh)
Chiuso buste, presi marker
Sui palazzi come Parker
Mille scazzi, cento mani
Inti-Illimani [?]
Scarsi in giro col maestro vanno a casa presto
Che poi in freesta se ti becco posso anche spiegarti il resto
La tua roba non fa testo
So che non te l'eri chiesto
Però Massi me l'ha chiesto
"Quanto cazzo è uscito questo?"
Per la strada come Quesquo, per gli amici Ciccio
Leggi sopra il manifesto adesso "posso darti qualche spiccio?"

[Scratch: DJ West]
Qua-Quan-Qua-Quan-Quand'è che cresci?
Di-Dio mi-Dio mi maledica

[Strofa 3: Claver Gold]
Non pago cifre con tre zeri per mixare un disco
Fuori raccontano che c'eri ma non t'ho mai visto
Noi siamo il fritto misto, l'ossessione, l'imprevisto
Morte sospesa nei tre giorni di coma con Cristo
Sono la ciste e ci sto stretto aspetterò l'oblio
Nei vostri nomi che stanno griffando intorno al mio
No che non credo in dio
Ma nemmeno alla droga
Che lentamente cerca di salvarti e poi ti affoga
E' un'infinita prova dove si va come il coach
Tra schizzi di vernice eterna il muro a mo di rocc-
Poi passaci lo Scotch, il RooR che registriamo indoor
La botta sfonda casa e stereo stronzo volevi l'hardcore
Questa è la fine di chi suona e ci organizza
Stai ascoltando con la strizza, il cuore si, paralizza
Fai rap impegnato siam, rap impiegato su, rap ripiegato che c'hai rimediato
Sei, solo un toy tra tanti come quelli che ho smerdato
Uno sbirro che rappa non si era mai ascoltato
Ora butta fuori il fiato che hai preso quando ho iniziato
Ora sai che nomi fare se ti chiedono chi è che ha spaccato

[Outro]
Le persone soffrono a causa dell'amore
Per questo, ho indossato una maschera di crudeltà

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #
Copyright © 2018 Bee Lyrics.Net